DALLA SICILIA: SARDE IN BECCAFICO

Beccafico? Da dove arriva un nome così curioso? Si tratta di un piatto inventato dalla plebe per replicare, con materie prime povere come le sarde, un piatto in voga tra i nobili.  Il nome deriva da un uccellino che si nutre di fichi, quello che veniva usato nella ricetta originale al posto delle sarde.

La nostra proposta è la versione palermitana modificata eliminando succo d’arancio e zucchero dal ripino e il miele dalla copertura.

GHIGO CONSIGLIA: L’ALCAMO BIANCO